GIANEL SHOES: ORGOGLIOSAMENTE MADE IN SALENTO

Vota questo articolo
(0 Voti)
GIANEL SHOES: ORGOGLIOSAMENTE MADE IN SALENTO

Gianel Shoes (socio fondatore del Politecnico del Made in Italy) prosegue sul trend di crescita grazie alla fiducia che si è conquistata presso i brand internazionali.

Qualità delle produzioni, competenze tecniche, un'organizzazione coesa e ben ispirata dai responsabili (Gianni Casarano, Elena Casarano, Antonio De Matteis), hanno reso possibile tutto ciò. Le aziende salentine del settore moda continuano a ricevere ingenti commissioni da parte dei brand leader, e il rafforzamento della partnership tra Gianel Shoes e Dolce & Gabbana ne è una dimostrazione. Sosteniamo lo sviluppo del Made in Salento: solo attraverso una formazione specialistica potremmo continuare a cogliere queste opportunità di crescita e sviluppo per tutto il territorio.

Come riporta l'articolo di Attilio Palma per il Quotidiano di Puglia:

"La svolta è stata puntare sulla qualità. La rinascita del Tac nel basso Salento e lo schiaffo alla profonda crisi che l’ha falcidiato si identifica in una strategia vincente che “La Gianel”, azienda con sede nella zona industriale di Supersano, ha percorso con convinzione negli ultimi tre anni. Dal 2015, infatti, la casa di alta moda Dolce & Gabbana produce le sue sneakers proprio a Supersano e l’accordo commerciale ha consentito di aumentare le unità lavorative da 20 dipendenti a 150 in poco tempo. I volumi di produzione sono ancora in crescita e questo lascia presagire che potrebbero esserci nuove assunzioni in un prossimo futuro. La Gianel è nata otto anni fa su iniziativa di tre imprenditori lungimiranti, Gianni Casarano, Elena Casarano e Antonio De Matteis. Per supervisionare la linea di produzione, sono presenti in azienda due dirigenti di Dolce & Gabbana, Fernando Simeone (saentino trapiantato al Nord per ragioni professionali) e Francesco La Porta (affiancato a La Gianel fin dall’inizio), entrambi di origini casaranesi. Sono loro i riferimenti degli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana all’interno dell’azienda supersanese. «Si prospetta – dice Fernando Simeone – un futuro molto roseo con l’incremento di personale». I numeri parlano di circa 150mila paia di scarpe prodotte a stagione, tutte realizzate sotto i rigorosi crismi della perfezione qualitativa. Sneakers che sono poi vendute al dettaglio nei migliori negozi di tutto il mondo. «Mi trovo a Supersano da un paio di settimane – spiega Simeone – i volumi di lavoro relativi all’accordo tra l’azienda e Dolce & Gabbana sono aumentati negli ultimi tempi e questo ha comportato inevitabilmente una considerevole crescita della forza lavoro. E’ stato merito del mio collega La Porta individuare La Gianel tre anni fa e metterla in contatto con la casa di moda. La produzione è cresciuta mese dopo mese. Dalla casa madre sono molto soddisfatti dell’andamento della produzione e vengono premiate alta qualità e professionalità. Ci sono operai specializzati che ci mettono impegno e passione per rispondere agli standard qualitativi». Una partnership che ha dunque portato benefici e ricadute in termini occupazionali non solo per Supersano ma anche per altri comuni limitrofi con concrete probabilità di nuove opportunità di impiego. «Indubbiamente – continua – l’accordo ha portato lavoro. L’aver puntato sulla qualità sta pagando. C’è stata una rinascita, anche altre aziende stanno crescendo perché Casarano e il Salento hanno cominciato a fare vera qualità dopo una crisi profonda. È la strada per il futuro». L’input dei modelli di alta moda parte ovviamente dagli stilisti di Dolce & Gabbana: «Chiaramente – conclude Simeone – lo stile è della casa di moda, il progetto viene poi sviluppato in azienda fino ad arrivare alle prove e alla produzione vera e propria ». E ribadisce lo stesso messaggio anche Gianni Casarano, uno dei soci dell’azienda salentina: «C’è stato un ritorno del made in Italy e ci siamo fatti trovare pronti a cogliere l’opportunità. Siamo quasi ripartiti da zero considerando che non avevamo mai lavorato per grossi marchi. Abbiamo registrato una crescita importante a livello qualitativo ed occupazionale ed abbiamo reinvestito nell’attività, acquisendo nuovi macchinari e capannoni. Abbiamo potuto assumere altre persone in virtù degli accordi rinnovati con Dolce & Gabbana che ci ha dato fiducia aumentando le commesse. E da parte nostra, per poterci adeguare alle richieste, abbiamo investito con decisione nella nostra realtà. Ci abbiamo creduto e ora siamo qui a raccogliere i frutti dei nostri sacrifici e della nostra tenacia».

logo botton

 

 

 

 

 

 

Salva

Contatti